A marzo 2021 la Regione Lazio ha sottoscritto con le Parti Sociali il Protocollo di Politiche Attive del Lavoro che ha a oggetto la programmazione, la promozione, l’implementazione e il monitoraggio delle azioni e delle misure finalizzate a promuovere l’occupazione, l’occupabilità e il rafforzamento/adeguamento delle competenze, che mettano al centro dei processi di programmazione economica e sociale la persona, le imprese, le istituzioni e gli attori pubblici e privati del sistema economico-territoriale del Lazio.

Il Piano, in particolare, prevede 21 diverse azioni per promuovere la formazione e la buona occupazione per i giovani, le donne, le persone con disabilità, i disoccupati e i percettori di ammortizzatori sociali, categorie che più delle altre hanno subito gli effetti negativi della pandemia.

Al fine di incrementare l’occupabilità delle donne il piano prevede in particolare 3 azioni:

• Sostegno a modelli organizzativi per la conciliazione vita/lavoro
• Sostegno alla parità salariale di genere in linea con la legge regionale approvata il 21 maggio 2021 concernente “Disposizioni per la promozione della parità retributiva tra i sessi, il sostegno dell’occupazione e dell’imprenditoria femminile di qualità, nonché per la valorizzazione delle competenze delle donne”
• Sostegno alla formazione e occupazione delle donne, con incentivi all’assunzione, all’avvio di impresa e alla formazione in discipline tecnico scientifiche.