Contributi a Biblioteche, Musei e istituti similari, e Archivi storici iscritti alle organizzazioni regionali O.B.R., O.M.R. e O.A.R. per l’anno 2022 e non gestiti direttamente da Roma Capitale.

Contributi a Biblioteche, Musei e istituti similari, e Archivi storici iscritti alle organizzazioni regionali O.B.R., O.M.R. e O.A.R. per l’anno 2022 e non gestiti direttamente da Roma Capitale.

Data scadenza: 07-09-2022
Ultimo aggiornamento: 04-08-2022

Obiettivi

Con il presente Avviso pubblico a favore di biblioteche, musei e archivi accreditati nelle rispettive Organizzazioni regionali (O.B.R., O.M.R. e O.A.R.) per l’anno 2022, intende perseguire in modo particolare le finalità di conoscenza, conservazione e diffusione del patrimonio culturale, attraverso le seguenti azioni:
  • attività educative per diversi tipi di pubblico, eventualmente anche erogate a distanza;
  • preparazione di materiali informativi e di approfondimento per pubblici diversi;
  • cura delle collezioni di biblioteche, musei e archivi (aggiornamenti, incrementi, catalogazione, curadiretta del patrimonio culturale attraverso spolvero, disinfestazione/disinfezione, conservazione e restauro);
  • potenziamento della comunicazione tramite piattaforme digit
  • iniziative organizzate in occasione di ricorrenze di personaggi illustri a livello nazionale, rilevanti nel campo delle arti, delle scienze, della letteratura, della storia e dell’archeologia, in relazione alle singole tipologie di servizi, da dettagliare in fase di progetto (ad esempio, centenario della nascita di Pier Paolo Pasolini, bicentenario della morte di Antonio Canova, centenario della nascita di Margherita Hack, etc.).

Beneficiari

Soggetti titolari di Biblioteche, Musei e istituti similari (parchi archeologici, musei all’aperto ed ecomusei) e Archivi che risultino accreditati in O.B.R., O.M.R. e O.A.R. 2022 e non gestiti direttamente da Roma Capitale.

Spesa ammissibile, Contributo e modalità di erogazione:

Tipologie delle spese ammissibili per le Biblioteche inserite O.B.R.2022
  1. Attività educative dirette ai diversi tipi di pubblico:
  2. Produzione di materiali informativi e di approfondimento per pubblici diversi:
  3. Cura delle collezioni
  • Incremento del patrimonio librario e documentale (in formato cartaceo, digitale e multimediale)
  • Interventi di restauro
  • Attività di spolvero/depolveratura- attività di disinfezione – attività di disinfestazione
  • redazione di una carta delle collezioni della Biblioteca
  • attività di catalogazione e scarto secondo la normativa vigente
  1. Potenziamento della comunicazione tramite piattaforme digitali
sono incluse le attività di realizzazione o manutenzione del sito web della biblioteca Sono escluse: - la realizzazione e/o modifica di qualsiasi contenuto nel dominio opac.regione.lazio.it - acquisti di servizi digitali per il tramite del Sistema bibliotecario Consorzio Sistema Castelli Romani Servizi Bibliotecari Culturali e Turistici  
  1. Altre iniziative organizzate in occasione di ricorrenze di personaggi illustri di rilevanza nazionale da dettagliare nel progetto (centenario della nascita di Pier Paolo Pasolini, bicentenario della morte di Antonio Canova, centenario della nascita di Margherita Hack, etc.).
Tipologie di spese ammissibili per Musei e istituti similari O.M.R.
  • Attività di educazione al patrimonio dirette ai diversi tipi di pubblico: le attività possono essere erogate anche a distanza e comprendono le finalità principali della conoscenza, conservazione e diffusione del patrimonio posseduto e della promozione del Museo o Istituto similare anche come entità agente di coesione ed inclusione sociale
  • Produzione di materiali informativi e di approfondimento per pubblici diversi
  • Cura delle collezioni
  • incremento delle collezioni del patrimonio museale tramite acquisizioni
  • restauro dei beni in esposizione o destinati all’esposizione permanente
  • catalogazione del patrimonio museale secondo gli standard dell’I.C.C.D. e recupero delle schede di catalogazione pregressa, ancora in formato cartaceo, da immettere nel Sistema unico di catalogazione della Regione Lazio.
  • documentazione fotografica, secondo gli standard I.C.C.D., finalizzata a successiva catalogazione.
  • Potenziamento della comunicazione tramite piattaforme digitali
  • Altre iniziative organizzate in occasione di ricorrenze di personaggi illustri di rilevanza nazionale in relazione alle singole tipologie di musei e istituti similari, da dettagliare nel progetto (ad esempio, centenario della nascita di Pier Paolo Pasolini, bicentenario della morte di Antonio Canova, centenario della nascita di Margherita Hack, etc.).
Tipologie di spese ammissibili per gli Archivi storici O.A.R.
  • Attività di valorizzazione e promozione dirette ai diversi tipi di utenti: le attività possono essere erogate anche a distanza e comprendono le finalità principali della conoscenza dei fondi posseduti e del ruolo del servizio culturale anche come entità agente di coesione ed inclusione sociale
  • Produzione di materiali informativi e di approfondimento per diversi utenti brochure, quaderni didattici, opuscoli divulgativi destinati a diversi utenti, incluse le spese per redazione testi, produzione e ricerca iconografica (foto, disegni), impaginazione grafica e stampa; su tutti i materiali dovranno essere debitamente riportate le indicazioni di cui all’art. 12. Di ogni realizzazione a stampa dovranno essere inviate tre copie, in fase di rendicontazione.
  • Cura dei fondi archivistici
  • trasferimento della documentazione dall’archivio di deposito all’archivio storico;
  • ricondizionamento della documentazione;
  • restauro e depolveratura del patrimonio, inclusi interventi di manutenzione e trattamenti conservativi.
  • inventariazione del patrimonio archivistico secondo gli standard indicati dalla competente soprintendenza e indicazione del link all’inventario presente in SIUSA all’interno della pagina del sito del Comune dedicata all’Archivio Storico Comunale /o sito dell’Archivio privato);
  • acquisizione digitale della documentazione, secondo le indicazioni della competente Soprintendenza.
  • Potenziamento della comunicazione tramite piattaforme digitali per gli archivi pubblici:sono incluse le attività di realizzazione o adeguamento di almeno una pagina all’interno del sito del Comune/dell’Ente dedicata all’Archivio Storicoper gli archivi privati: realizzazione o adeguamento del sito dell’Archivio
  • Altre iniziative organizzate in occasione di ricorrenze di personaggi illustri di rilevanza nazionale collegate a personalità rilevanti nella storia del Paese, da dettagliare nel progetto (ad esempio, centenario della nascita di Pier Paolo Pasolini, bicentenario della morte di Antonio Canova, centenario della nascita di Margherita Hack, etc.).
Il contributo regionale richiesto non può superare il 90% del costo totale del progetto indicato nell’istanza, in base agli interventi e alle spese ammissibili ai sensi degli Artt. 5 e 6 dell’Avviso. Il titolare del servizio culturale che presenta istanza deve pertanto assicurare una compartecipazione al costo totale del progetto per una quota non inferiore al 10% del costo complessivo. A seguito della ricezione della documentazione prevista, si procederà all’erogazione dell’acconto del 70% del contributo assegnato; liquidazione del restante 30%. avverrà a fronte dell’esito positivo della rendicontazione.

Modalità di partecipazione e valutazione delle domande

La richiesta di contributo dovrà essere trasmessa secondo le seguenti modalità, pena l’esclusione: Per le BIBLIOTECHE: conformemente al modello A1 BIBLIOTECHE del presente Avviso e comprensiva di tutte le schede in esso contenute e degli allegati richiesti, sottoscritta dal soggetto richiedente, entro e non oltre le ore 23,59 del 7 settembre 2022 esclusivamente attraverso posta elettronica certificata a:   Per i MUSEI e ARCHIVI: conformemente ai modelli A2 MUSEI e A3 ARCHIVI del presente Avviso e comprensivi di tutte le schede in essi contenute e degli allegati richiesti, sottoscritti dal soggetto richiedente, entro e non oltre le ore 23,59 del 7 settembre 2022 esclusivamente attraverso posta elettronica certificata a:  Le domande saranno esaminate dall’Area competente. Il termine fissato per la conclusione delle attività e per la trasmissione della rendicontazione è il 15 dicembre 2022.     Gli allegati dell'Avviso, pubblicati in formato pdf, contengono moduli semplici non interattivi che possono essere compilati (e salvati completi dei dati inseriti) utilizzando delle applicazioni desktop gratuite di uso comune come ad esempio Adobe Acrobat DC (utilizzare lo strumento Compila e firma), o direttamente dal browser, utilizzando ad esempio le versioni più recenti e aggiornate di Microsoft Edge (utilizzare lo strumento Aggiungi testo).

Contatti

Responsabile del procedimento Biblioteche, dott.ssa Valeria Fabio, telefono 06/51685441 – cell. 3341104301 vfabio@regione.lazio.it; Responsabile del procedimento, dott.ssa Filomena Avallone, telefono 0773/446517 – cell. 3341106562, favallone@regione.lazio.it

Documentazione

Avviso Pubblico - Determinazione n. G10725 del 05/08/2022
Ricerca bandi
Condividi